Credito, Banca Etica finanzierà mille imprese cooperative promosse da Legacoop PDF Stampa E-mail
di Legacoop.it   
martedì 08 giugno 2010

I finanziamenti potranno essere richiesti da tutte le imprese aderenti a Legacoop, sull'intero territorio nazionale e qualunque sia il settore di attività. I prestiti saranno garantiti da Coperfidi Italia, società costituita pochi mesi fa e frutto della fusione tra 12 confidi afferenti al mondo cooperativo. Grazie all'intesa tra Banca Etica e l'Associazione delle cooperative potranno ottenere finanziamenti sia le coop di nuova costituzione che quelle che puntano a consolidarsi.

 

"Con questo accordo - ha detto Ugo Biggeri, presidente di Banca Popolare Etica - abbiamo voluto dare un segno tangibile della vicinanza tra la Banca Etica e il mondo dell'economia responsabile rappresentato dalle cooperative che in questa fase di crisi economica più che mai meritano l'incoraggiamento di un accesso al credito agevolato. I finanziamenti potranno essere utilizzati per ri-capitalizzare le cooperative, per lanciare nuove iniziative ma anche per sostenere le imprese cooperative in questa fase difficilissima per l'economia: gli enti pubblici ormai pagano i fornitori a un anno se non di più. In questo contesto noi come Banca del terzo settore e delle imprese sociali siamo disponibili a fare la nostra parte, naturalmente con i nostri criteri di valutazione sociale ed economica; vogliamo quindi sostenere le cooperative, ad esempio con anticipi fatture a condizioni vantaggiose. Speriamo davvero - ha concluso Biggeri - che questo accordo sia l'asse portante per rafforzare la collaborazione tra finanza etica e mondo cooperativo: due settori dell'economia italiana che condividono una visione responsabile e orientata al bene comune delle attività economiche e che possono legittimante candidarsi a essere anticorpi della crisi, in grado di sviluppare risposte positive e innovative".

"In un contesto come quello attuale, che vede il Governo da un lato riconoscere la gravità della situazione economica e dei conti pubblici e dall'altro dare risposte solo emergenziali e non strutturali - ha detto Giuliano Poletti, Presidente di Legacoop - Legacoop e Banca Etica indicano che tra finanza ed impresa può sussistere un'azione comune volta allo sviluppo ed alla crescita di imprese sane sostenute da un credito responsabile. Per fortuna i confini di questa alleanza vanno al di là del perimetro dei soggetti che oggi presentano questo accordo, accordo che è il frutto di una lunga collaborazione che si è concretizzata nella convenzione che Banca Etica ha sottoscritto con Coopfond a favore delle cooperative sociali, nella partecipazione di Banca Etica a Cooperfactor e nella sottoscrizione della convenzione tra Cooperfidi Italia e Banca Etica e che prelude ad ulteriori collaborazioni. Il Governo indica, nella manovra che si appresta a varare, una crescita del 2% nel 2012. Si tratta di un obiettivo di non facile conseguimento. Questo aumenta la responsabilità e l'impegno delle imprese e della finanza che guardano al benessere economico e sociale delle persone e del territorio in cui operano. E' con questo spirito - ha concluso Poletti - che sottoscriviamo oggi questo accordo".

 
Advertisement
Advertisement

Eventi

« < Maggio 2018 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
Nessun evento
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
 
Advertisement
Advertisement
Advertisement