Più protagonismo ai cooperatori. L'assemblea regionale di Matera PDF Stampa E-mail
di Ufficio stampa   
giovedì 18 gennaio 2018
Image«Nel 2017 l’Alleanza delle cooperative ha conseguito grandi successi sul piano politico. Adesso barra dritta verso l’obiettivo finale: un’unica associazione di rappresentanza per tutti i cooperatori». È questo il messaggio lanciato dal presidente nazionale di Legacoop, Mauro Lusetti, in conclusione dell’assemblea regionale della Basilicata che si è tenuta a Matera il 17 gennaio.

La comunicazione viene raccolta da una platea fertile sul versante Alleanza, poiché in Basilicata le centrali cooperative parlano da tempo con un’unica voce e il percorso di unificazione si colloca qui a un livello avanzato. «Ed è proprio in territori avanzati come questo che si può cominciare a sperimentare l’associazione unica», propone Lusetti.
La Basilicata si conferma un avamposto, un laboratorio per la cooperazione. A un anno dalla scadenza del mandato congressuale, l’assemblea ha infatti assunto i contorni di una conferenza programmatico/organizzativa per impostare un’inversione di modello e restituire un peso politico diretto ai presidenti delle cooperative. «Il lavoro svolto in questi anni ci consente di affrontare la crisi globale della rappresentanza in maniera innovativa per la nostra associazione, provando ad accorciare ulteriormente la distanza tra base sociale e organizzazione attraverso un coinvolgimento diretto dei presidenti delle cooperative – dichiara il presidente regionale di Legacoop, Paolo Laguardia, nella sua relazione – e investendo la struttura di un ruolo tecnico di supporto e di servizio altamente qualificato”. Si è iniziato proprio dalla riconfigurazione dei settori, adesso coordinati direttamente dagli stessi cooperatori. È questa la nuova mappa, con i relativi coordinatori regionali: Servizi sociali (Giuseppe Salluce, Progetto Popolare); Produzione&Servizi (Raffaele Rosa, ProgettAmbiente); Abitanti (Gianfranco Gazaneo, Domus); CulTurMedia (Antonio Di Biase, Nuova Atlantide); Agroalimentare (Michele Larocca, La Riconquista); Mutualità (Paolo Loconsole, Cesare Pozzo); Innovazione (Vito Gravela, La Traccia); Formazione (Luigi Sabia, Online service); Pari opportunità (Grazia Mazzone, La Mimosa); Generazioni (Ascanio Donadio, Los).
 
Un maggiore protagonismo dei cooperatori per rispondere alle nuove sfide del territorio e incidere con forza sul cambiamento della società «perché anche le condizioni al contorno, in regione, lo consentono», insiste Laguardia, che qui presiede anche l’Alleanza delle cooperative e il manifesto Pensiamo Basilicata, un’esperienza di aggregazione unica e rara che associa quattorci sigle datoriali. Lo sforzo di aggregazione e di posizionamento ha consentito di intessere un confronto virtuoso con le istituzioni e raggiungere risultati importanti per il sistema economico lucano, per il movimento cooperativo in particolare. La destinazione di 4 milioni di euro rinvenienti dalla rimodulazione delle risorse della card carburante in un fondo rotativo per la promozione e lo sviluppo della cooperazione permetteranno sia di consolidare l’esistente, sia di valorizzare nuove esperienze, con un’attenzione particolare per workers buyout, per cooperative di comunità e per start-up innovative. «Un patrimonio di valori che non dobbiamo disperdere, e che consegniamo in particolare alle donne e ai giovani, sui quali si concentra in questo momento la nostra attenzione», aggiunge Laguardia.
Gli strumenti che prendono il via proprio in questi giorni, come Resto al Sud e la Banca della terra, offrono prospettive di occupazione giovanile e, di conseguenza, possono contribuire ad arginare il fenomeno dello spopolamento. Sull’empatia che caratterizza il Mezzogiorno, sulla rigenerazione dei territori e sulla necessità di avere idee progettuali ad alto contenuto innovativo, soprattutto intercettando le giovani energie, si sofferma anche il vicepresidente nazionale di Legacoop, Carmelo Rollo, che interviene dopo un partecipato dibattito in cui prendono la parola i cooperatori lucani. “Cambiare cooperando” è il tema scelto per questa annuale assemblea dei delegati. «Affrontiamo le grandi trasformazioni con serenità – chiosa il presidente Lusetti – perché veniamo da lontano e abbiamo l’ambizione di andare lontano».
 
Advertisement
 

Eventi

« < Agosto 2018 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2
Nessun evento
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
 
Advertisement
Advertisement
Advertisement