Il nuovo codice dei contratti PDF Stampa E-mail
di Ufficio stampa   
lunedì 02 maggio 2016
ImageCosa cambia in tema di appalti pubblici in seguito all’approvazione del nuovo codice dei contratti: se ne è discusso lo scorso 22 aprile, a Potenza, in un partecipato incontro organizzato da Legacoop Basilicata e coordinato dalla responsabile del settore produzione e lavoro e servizi, Loredana Durante, a cui hanno preso parte, oltre al presidente regionale Paolo Laguardia, l’avvocato amministrativista Gaetano Esposito e il senatore Salvatore Margiotta. In sede di stesura definitiva, il Governo ha fatto proprie gran parte delle indicazioni formulate dalle Commissioni parlamentari e dal Consiglio di Stato in sede consultiva, portando a termine entro i tempi concordati il recepimento delle direttive europee.

Il testo normativo tende a conciliare, da un lato, le esigenze di semplificazione normativa e procedimentale e, dall’altro, quelle di trasparenza, legalità e controllo del mercato. Relativamente a quest’ultimo aspetto, assoluta centralità viene conferita all’Autorità nazionale anticorruzione, le cui linee guida dovranno completare, in sede attuativa, il nuovo impianto regolamentare.
“È auspicabile che l’obiettivo di semplificazione introduca maggiori garanzie in termini di certezza dei tempi e delle procedure – ha commentato l’avvocato Esposito – contribuendo a risollevare un settore assolutamente nevralgico che ha conosciuto negli ultimi anni un periodo di profonda crisi”. Un impegno che il Governo si è voluto caricare, come conferma il senatore Salvatore Margiotta: “Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha assunto come impegno prioritario il rilancio delle infrastrutture, dell'edilizia e dei servizi, per far crescere economia e Pil. Il nuovo codice ha, in questo contesto, il duplice obiettivo di efficienza e trasparenza: rendere più spedito l'iter procedurale delle realizzazioni e di conseguenza della spesa pubblica, e farlo abbattendo le zone grigie della corruzione”.
“Tuttavia l'entrata in vigore lo stesso giorno della pubblicazione in Gazzetta e l'assenza di un adeguato periodo transitorio potrebbero ingenerare confusione agli operatori economici – ha rimarcato il presidente regionale di Legacoop, Paolo Laguardia – tanto per le imprese quanto per le stazioni appaltanti, provocando dei ritardi nella pubblicazione dei nuovi bandi”.
“Una sfida affascinante – ha concluso il senatore Margiotta – che devono raccogliere tutti i protagonisti del settore”.
 
Advertisement
 

Eventi

« < Settembre 2017 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1
« < Ottobre 2017 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
martedì, 26 settembre 2017
ore 10:30 - 13:30
Fon.Coop e nuove opportunità per il territorio

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
 
Advertisement
Advertisement
Advertisement